Evocative Triptych

Franca Pagliassotto

Come le arti della pittura, del cinema e della letteratura ci consegnano uno straordinario potere comunicativo, così la danza ne può raccogliere gli stati visionari, apparentemente relegati, trasformandoli in nuove estetiche espressive di movimento. A Vienna, nell’ambito del Festival International ImpulsTanz i coreografi Ismael Ivo e Franca Pagliassotto definirono la creazione di un progetto di contaminazione e fusione tra Arti differenti in un viaggio “non descrittivo”, intimo e tale nel suo intento di superare quegli spazi all’apparenza delimitati e definiti per quanto precursori di infinite percezioni emotive. La danza come strumento coinvolgente nel raccogliere mondi artistici diversi ma con la stessa matrice culturale e profondamente spirituale e scenica. È “Tanz Theater”, concetto così caro a Pina Bausch, in una dinamica evocativa dove il corpo comunica ciò che l’anima ci racconta in silenzio.

Di e con Franca Pagliassotto