dima
  • We273’’

    4’33” è il titolo dell’opera più conosciuta di Cage, che ha portato ad una riflessione sul lavoro di composizione di blucinQue tradotto nel titolo WE273”, come punto di partenza per questa creazione.
    Uno spunto.
    Forse un omaggio. Sicuramente un’idea di studio per questo lavoro che parte dalle prime presentazioni con il titolo Time. Il suono e la sua relazione con lo spazio, con la voce, con il corpo. L’attrezzo circense come strumento musicale, che vibra e risuona.
    Il ritmo che scaturisce dallo spazio e dalle parole, e da un corpo sempre in disequilibrio, un corpo sonoro, poetico, che si muove nel tentativo di accordarsi per creare percorsi, forse sogni.

    Noi e il silenzio, noi e la relazione col suono e l’ambiente circostante. Una sorta di perdita di coscienza momentanea e di indagine sullo spiazzamento e la relazione. Tutto è silenzio, un silenzio che si muove e risuona e porta alla composizione musicale e alla scoperta sulla scena. Prendono vita i personaggi attraverso un tempo scandito, preciso, creano un ritmo, si interrompono, presentano frammenti della loro personalità, danzano le loro storie scandite al battere del silenzio.

    4’33” est le titre de l’œuvre la plus connue du musicien John Cage qui a porté la compa- gnie blucinQue à une ré exion sur le travail de composition, traduite ensuite en We 273”. Dan- se-théâtre, cirque et musique live se mêlent et interrogent le son et sa relation avec l’espace, la voix et le corps. Les personnages prennent vie à travers un temps précis, ils créent un rythme, s’interrompent, présentent des fragments de leur personnalité, ils dansent leurs histoires, caden- cées par le silence.

    di Caterina Mochi Sismondi
    con Giulia Lazzarino, Jonnathan Rodriguez Angel, Kevin Lukas Vaca Medina, Andrea Cerrato, Raffaele Riggio
    sound design Albert Fratini violoncello Luisa Franchin
    produzione blucinQue, Qanat Arte Spettacolo
    con il sostegno di Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo
    residenza La Cascade Pôle National des Arts du Cirque Ardèche-Rhône-Alpes

    download dossier